Festival dei Diritti 2020: online i Diari della quarantena

Le nostre case sono diventate il nostro mondo e abitarle è diventata la nostra condizione esistenziale. Le immagini si fanno largo nelle nostre giornate, cercando di metterci in contatto, di trovare soluzioni alternative alla quotidianità perduta. Immagini di luoghi, di oggetti, di volti familiari diventano ora il set della nostra vita, nel tempo del Coronavirus. Tutti creiamo immagini per raccontarci, per sentirci vicini e vivi.

Durante il primo lockdown Officine Creative ha proposto alle studentesse e agli studenti dell’Università di Pavia il progetto Diari della quarantena. Appunti per un film collettivo. Gli studenti hanno potuto proporre dei “pensieri filmati” dalla propria quotidiana quarantena (immagini, suoni, appunti scritti, registrazioni audio), che sono poi stati raccolti da Officine Creative e lavorati per realizzare un film collettivo. Il progetto ha voluto raccogliere le forme di creatività spontanea che questa crisi ha generato, soprattutto inerenti al nostro abitare uno spazio limitato e familiare, territorio identico e potenzialmente sempre nuovo, alla scoperta di immagini inedite di noi stessi e delle nostre altrimenti abituali visioni da una finestra, su un oggetto, su un libro.

Il progetto, che ha visto la partecipazione di quasi 100 studenti, è stato sostenuto anche dalla rivista Birdmen Magazine.

Una volta ultimato, il film collettivo – della durata di 13 minuti – è stato proposto in streaming a settembre durante la Summer School 2020 (“Senso del luogo e costruzione dell’identità”) della Sezione Spettacolo dell’Università di Pavia. Qui sotto il teaser del film.

Le attività del progetto si sono svolte grazie a un gruppo Facebook privato creato ad hoc. Il gruppo – seguito da Filippo Ticozzi, documentarista e docente di regia cinematografica presso l’Ateneo – si è configurato come un luogo virtuale di creatività condivisa, dove i partecipanti hanno potuto trovare spunti e indicazioni sull’elaborazione video delle loro riflessioni e confrontarsi per ottenere risultati ottimali con la tecnologia a disposizione, durante le fasi di ideazione e di realizzazione dell’intero progetto. Ogni settimana Filippo Ticozzi pubblicava suggestioni e spunti scritti e visivi, oltre a organizzare video-chiamate di gruppo, rendendosi disponibile per attività di tutoring e di monitoraggio durante le fasi di elaborazione del progetto.


Mercoledì 9 dicembre, alle ore 18.00, Filippo Ticozzi, la professoressa Federica Villa (Storia e Critica del Cinema / Delegata del Rettore alla Terza Missione per eventi e percorsi culturali) e alcuni studenti che hanno partecipato a Diari della quarantena (Federica Defendenti, Pia Garofalo, Sebastiano Pacchiarotti, Rebecca Ricciolo ed Elisa Rubino) presenteranno il progetto nell’ambito del Festival dei Diritti 2020 (promosso da CSV Lombardia Sud). Sarà anche riproposta in streaming la visione del film.
L’evento si terrà online tramite una diretta Facebook sulla pagina della Sezione Spettacolo: facebook.com/sezionespettacolo.unipv | Qui il comunicato stampa.

festival-diritti-diari-quarantena